Online Ticket
Media room

Questo è il comunicato selezionato.
Per tornare all'elenco dei comunicati clicca qui.

ITALIAN EXHIBITION GROUP: A BEER ATTRACTION GLI EVENTI PIU´ ATTESI, COME LA 14° ´BIRRA DELL´ANNO´

Comunicato n. 3 del 06/12/2018 16.59.25 ( download )

Alla Fiera di Rimini, il 16 febbraio, le premiazioni della 14° edizione del premio brassicolo più importante in Italia. In giuria i maggiori intenditori mondiali nella degustazione delle craft beer, tra cui Joe Stange, autore della Good Beer Guide Belgium.

.
Rimini, 13 febbraio 2019 . Beer Attraction fa poker e, dopo BBTech Expo e Food Attraction, nel 2019 all´evento si affianca anche l´International Horeca Meeting di Italgrob. Dal 16 al 19 febbraio, Italian Exhibition Group forma così al quartiere fieristico di Rimini un vero e proprio polo del food&beverage fuoricasa, con un orizzonte decisamente internazionale.
Ma il primo amore, si sa, non si scorda mai, anzi. La birra, quindi, nelle sue declinazioni di specialità birrarie e birre artigianali, sarà assoluta protagonista anche della 5° edizione della fiera, con un´importante crescita degli spazi espositivi e un ricchissimo programma di eventi dedicati ai professionisti dell´intera filiera.
Si parte, come ormai tradizione, con la 14° edizione della Birra dell´Anno, il concorso brassicolo più importante in Italia, organizzato da Unionbirrai in collaborazione con Italian Exhibition Group, che vedrà la cerimonia di premiazione il 16 febbraio nella Beer Arena (h. 14, pad. C3). 41 le categorie stilistiche delle 1994 birre presentate da 327 produttori, con un incremento del 20% rispetto al 2018. Oltre 100 gli intenditori, per metà esteri, capitanati da ‘Kuaska´ Lorenzo Davobe, tra loro vere e proprie autorità del mondo delle birra, come Bo L. Jensen, presidente della European Beer Consumers Union, Doug Odell´s, che nel 1989 lancia la Odell Brewing Co., il terzo più grande birrificio artigianale del Colorado e il 22° più grande negli Stati Uniti; Pete Slosberg, fondatore della Pete´s Brewing Company, autore di best seller come Beer for Pete´s Sake, co-fondatore del South Beer Cup e giudice BJCP da 25 anni; Andreas Fält, più volte relatore di importanti festival ed eventi di settore, nonché giudice internazionale di rilievo in competizioni mondiali, nominato nel 2013 cavaliere onorario della Knighthood of the Brewers Paddle in Belgio; Carl Kins, esperto di birra, membro esecutivo dell´EBCU, giudice birrario dal 2004 nelle maggiori competizioni internazionali, scrive su periodici specializzati in Belgio, Italia e Stati Uniti; Derek Walsh, giudice internazionale dal 1986, insegnante e autore, creatore di oltre 60 ricette di birre attualmente in commercio; Eduardo Villegas, sommelier e beersommelier, fondatore della Eno-gastronomy Mexican Academy (AMEG), mastro birraio e proprietario di Tatuaje Brewery, giornalista e consulente, oltre che trainer di giudici birrari; Giorgio Marconi, consulente e insegnante Unionbirrai, membro della EBCU, collaboratore di Slowfood e Fermento Birra, giudice in prestigiose competizioni internazionali; Tomm Carroll, autore ed editore, giudice internazionale, consulente e insegnante di birra alla UCLA, membro della Brewers Association.
Il titolo di Birrificio dell´Anno andrà al produttore con la maggiore sommatoria di punteggi tra le sue birra in concorso.
Tra le birre iscritte si conferma il consueto primato delle American Pale Ale e India Pale Ale in tutte le loro declinazioni, che da sole rappresentano il 10% delle iscrizioni totali. Che siano di ispirazione anglosassone o americana, leggere e beverine come le Session IPA o dalla gradazione alcolica importante e gli aromi intensi come le Imperial IPA, o ancora chiare e fruttate come le White IPA o scure con sentori di caffè e pane tostato come le Black IPA, le birre luppolate sono ancora oggi una vera e propria passione per i produttori italiani. Conferma anche per le NEIPA (New England IPA), dalla decisa velatura e massicciamente luppolate, con l´aroma dominato da sentori di frutta, tropicale o matura.
In crescita uno stile ancora poco comune, che quest´anno ha avuto un boom di iscrizioni: le Brut IPA. Queste birre sono caratterizzate da una decisa luppolatura e una carbonazione elevata. La loro spiccata secchezza può ricordare la bevibilità di uno champagne o di uno spumante.
Il livello internazionale della manifestazione è confermato anche dalla presenza delle principali associazioni mondiali dedicate alla birra artigianale, che si confronteranno sulle normative e i possibili percorsi comuni da sviluppare nei prossimi anni. Tra loro il gigante USA Brewers Association, che il 18 febbraio parteciperà al talk show ´Us craft beers and European craft beers: two markets in comparison´, insieme a Unionbirrai e ad altri esponenti della cultura birraria artigianale europea.
Incrementata, grazie anche alla consolidata collaborazione con ICE Agenzia, l´Area Lounge riservata ai buyer esteri, con un focus particolarmente attento ai mercati di Germania, Francia e Spagna, ma con buyers provenienti anche da Scandinavia, Paesi Baltici, Polonia, Gran Bretagna, Ungheria, Israele, Repubblica Ceca, USA e Canada.

Numerosi i workshop e gli eventi, curati da Unionbirrai, Cerb e Università di Udine, come il corso di spillatura ´Impariamo l´arte del servizio perfetto´ e il corso di degustazione ´Birra vs Vino´ domenica 17. Sempre domenica Maurizio Maestrelli, giornalista e grande esperto del settore, presenta il suo libro ´Trenta birre che hanno fatto la storia della birra´, trenta racconti che riescono ad avvicinare il maggior numero possibile di persone alla bevanda alcolica più popolare al mondo.

Lunedì 18 febbraio (h. 16, Pad C3) è prevista la consegna del Premio le Donne della Birra, con l´associazione omonima che premia le donne che valorizzano la birra garantendo un servizio di qualità.
E ancora tanti abbinamenti tra birre artigianali e cucina di qualità al corso di degustazione ´La birra italiana incontra la Costa d´Amalfi´, lunedì 18 febbraio, e il corso ´Birre e formaggi´ di domenica 17.
Il quadro completo degli eventi dedicati alla birra a questo link:
https://www.beerattraction.it/eventi/programma/programma-completo/e7667021/formazione.html


COLPO D´OCCHIO SU BEER ATTRACTION E BBTECH EXPO 2019
Data: 16-19 febbraio 2019; organizzazione: Italian Exhibition Group SpA in collaborazione con Unionbirrai, FIC Federazione Italiana Cuochi e CAST Alimenti; con il patrocinio di: Regione Emilia-Romagna e Comune di Rimini; frequenza: annuale; edizione: 5a; accesso: riservato esclusivamente agli operatori professionali, solo nella giornata di sabato 16 febbraio: aperto anche al pubblico (maggiorenne) dei beer lovers, foodies e consumatori gourmet; orari: sabato 16, domenica 17 e lunedì 18 febbraio: 10.00-18:30; martedì 20 febbraio: 10.00 - 17.00; group brand manager food&beverage division: Flavia Morelli; brand manager: Marco Cecchini; www.beerattraction.it www.bbtechexpo.it #BA2019

PRESS CONTACT ITALIAN EXHIBITION GROUP
media@iegexpo.it
head of media relation & corporate communication: Elisabetta Vitali; press office manager: Marco Forcellini; international press office coordinator: Silvia Giorgi; press office specialist: Alessandro Caprio, Nicoletta Evangelisti Mancini